• sabato, novembre 22nd, 2008
13.236 views







Niente deduzione per le maggiori somme volontariamente versate dal marito alla moglie separata a titolo di rivalutazione economica, se l’aumento non è stato specificatamente previsto dal giudice nella sentenza di separazione.





Questa è la risposta dell’agenzia delle Entrate, formulata con la risoluzione n. 448/E del 19 novembre, a un interpello nel quale veniva prospettato il caso di un coniuge che, di sua iniziativa, dal 2004, aveva provveduto ad aumentare, secondo gli indici Istat, l’assegno di mantenimento dovuto alla moglie.







La somma data al coniuge è deducibile solo nella misura determinata dal provvedimento dell’autorità giudiziaria e quindi l’adeguamento Istat dell’assegno di mantenimento, potrà essere dedotto solo se la sentenza prevede un criterio di adeguamento automatico dell’assegno.

Eppure, con la sentenza 15101/2004 della Cassazione, era stato stabilito che gli assegni corrisposti in caso di separazione devono essere sottoposti a un meccanismo di incremento automatico, così come quelli versati in caso di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, adeguamento che non deve essere inferiore agli indici Istat.

Le Entrate, pur riconoscendo che la pronuncia della Suprema corte obbliga il giudice a stabilire un criterio di rivalutazione automatica in misura non inferiore agli indici Istat, precisano che, da un punto di vista fiscale, gli aumenti in questione non possono beneficiare dell’agevolazione prevista dall’articolo 10 del Tuir, nel quale vengono indicati specificatamente “gli assegni periodici corrisposti al coniuge, ad esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli, in conseguenza di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili, nella misura in cui risultano da provvedimenti dell’autorità giudiziaria”.

 



Articoli correlati

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.